Bio-on: arriva la Plastica Biodegradabile

3 months ago
57 in science

C'è un problema che sta affliggendo tutto il mondo e che ultimamente sentiamo sempre più spesso nei telegiornali: l'inquinamento dovuto ai rifiuti. Enormi isole artificiali nell'oceano pacifico e non solo piene di materiale plastico che purtroppo impiega migliaia di anni a decomporsi.

garbage-2369821_1920.jpg
Pixabay

Finalmente i governi di tutto il mondo hanno iniziato a muoversi a riguardo, come il Regno Unito che ha intenzione di mettere al bando tutti i materiali plastici entro il 2042.

C'è però una società italiana, la BIO-ON che ha ideato un modo per produrre plastica Biodegradabile!
Società bolognese nata nel 2007 e quotata in borsa dal 2014 sembra essere il futuro di cui abbiamo bisogno.

E' stato infatti scoperto che alcuni batteri, alimentati da sottoprodotti agricoli, sono in grado di produrre un polimero decisamente simile a quelli utilizzati per la produzione della plastica nell'industria petrolchimica.

I sottoprodotti attualmente utilizzati, a cui viene data nuova vita sono:

  • barbabietole da zucchero
  • canna da zucchero
  • glicerolo da biodiesel
  • patate
  • grasso animale
  • frutta
  • verdura
  • legno
  • rifiuti domestici umidi
  • scarti della produzione vinicola

tutti elementi che normalmente sarebbero destinanti allo spreco.

In tal modo è possibile continuare a utilizzare oggetti plastici (che sono ormai fondamentali nella vita di tutti i giorni, per la loro resistenza e leggerezza, oltre che per la facilità di produzione di oggetti), senza doversi preoccupare troppo dell'inquinamento che andrebbero creare a fine vita. Gettato in discarica, infatti, sarebbe in grado di decomporsi in appena 70 giorni. A dir poco sbalorditivo.

Tra gli utilizzatori ci sono fornitori di plastiche per l'industria dell'auto, perchè questa plastica funziona esattamente come i materiali plastici del passato.

Parla Marco Astorri, presidente e amministratore delegato della Bio-on:

"[Questo materiale] E' come una baita di legno: resiste alle intemperie, ma il materiale di cui è fatta si decompone se lasciato in terra o acqua."

Siamo forse arrivati alla soluzione definitiva del problema della plastica?

Sicuramente ci sono ancora molti problemi, principalmente legati al modello di business e alle grandi multinazionali ferme sui loro interessi personali, ma almeno la speranza c'è ed è forte.

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!
Sort Order:  trending
66
  ·  3 months ago

Mi ricordo che da bambino c'era gia. Avevo una machineta fotografica di plastica biodegradabile regalata da Topolino. 😀

·
57
  ·  3 months ago

Probabile! Ma qui parliamo di processi industriali per produzione industriale
Quindi virtualmente costi equiparabili alla plastica "inquinante"
Speriamo che finalmente cambi qualcosa

60
  ·  3 months ago

Riferendomi a quello che vuole fare il Regno Unito... entro il 2042? Forse non hanno capito la gravità e l'urgenza della cosa.

·
57
  ·  3 months ago

Concordo in pieno. Ma meglio di niente...
Probabilmente è una data per cui ci sarà la totale assenza di plastica...

·
·
60
  ·  3 months ago

Me lo auguro ma secondo me bisognerebbe agire subito.

·
57
  ·  3 months ago

Veramente assurdo. Chissà perché 2042..vabé, già bene che si farà

59
  ·  3 months ago

Speranza forte.....vedremo che succederà.
L'ultima immagine è libera?

57
  ·  3 months ago

Finalmente una mossa politica importante. Peccato il deadline del 2042

·
57
  ·  3 months ago

Spero che modifichino presto i loro piani, perché è una data troppo lontana per poter salvare la situazione!

48
  ·  3 months ago

argomento caldo questo! pensa, io ieri ho scritto proprio un post sul problema dell'inquinamento da plastica 😀

·
57
  ·  3 months ago

Me lo vado subito a vedere... Ti seguo!